sabato 5 marzo 2016

Un'artista alle prese con la vita

Il mio nuovo studio.
...questa è la libreria  con Ercolino, il mio torchio
(c'è un pooochino di disordine)

 Nella vita siamo tante cose, spesso ci lasciamo trascinare dagli eventi e dalle persone a noi vicine, e smettiamo di fare ciò che vogliamo fare, ciò che ci piace, e ci adattiamo a fare altro.
Un artista* , cerca di cambiare, di adattarsi a fare  come fanno gli altri, ma non ce la fa, soffre, dentro.
La frase che leggete  come banner del mio blog, nato nel 2009, "Pensieri,immagini, appunti di un'artista alle prese con la vita" è una testimonianza di questo faticoso cammino.
Perché non è sempre facile essere artisti. Un artista non si contenta di lavorare per sopravvivere, deve anche fare ciò che gli permette di essere se stesso. e se non ha il tempo, se è stanco, trova il modo, strappa i minuti, arranca, sbadiglia, ma lavora a ciò che vuole.

In questi ultimi mesi, un po' per necessità, un po' perché amo stare con i ragazzi ho accettato di insegnare a scuola. Proprio quando arrivavano i primi riscontri nel lavoro di illustratrice. 



Uno dei primi lavori di un'allieva nel nuovo studio


Anche questo  è il lavoro di un allieva

 E così, fra lavoro a scuola, a casa, lavoro in studio, corsi , casa, mi è avanzato un pochino di tempo per mettere a posto lo studio e creare qualcosa di mio. Le  illustrazioni per un libro di fiabe, per la copertina di una rivista locale,  per la mia città , qualche corso per imparare tecniche nuove....per non dimenticare il Libro  "Storie di Angeli", a cui hanno collaborato  anche alcuni carissimi amici blogger...di questo parlerò nel prossimo post

Un mio lavoro al corso con Alessandro Sanna all'Accademia Ligustica di Genova a dicembre 2015

* La parola "artista" ha assunto nel tempo diversi significati. Padrone delle arti, delle scienze,  illuminato, romantico, decadente , maledetto....Io quando parlo di artista mi rifaccio al pensiero  di San Francesco d'Assisi:
"Chi lavora con le sue mani è un operaio, chi  lavora con le sue mani e con la sua  testa è un artigiano, chi lavora con le sue mani, la sua testa e il suo cuore, è un artista"